FAQ   
  • Quale risparmio energetico si può ottenere dal sistema di telecontrollo?
Certamente il risparmio dipende dalla tipologia di rete controllata e dalla modalità in cui è calibrato il sistema ma, utilizzando a pieno le funzionalità messe a disposizione, in particolare le funzioni di dimmeraggio e programnazione del flusso luminoso si possono ottenre risparmi dell'ordine del 30-40%.
  • Perchè il sistema WiLamp utilizza la rete wireless e non la powerline?
Le tipologie di installazioni outdoor sono molteplici e variano persino da città a città; a complicare la situazione non tutte le installazioni utilizzano reti dedicate. In situazioni in cui alla rete sono allacciate reti private, impianti industriali, ecc. non è possibile garantire la comunicazione attraverso la powerline. In ogni caso occorre verificare per ogni singolo punto luce la comunicazione, accrescendo i costi sia di progettazione sia di installazione.
  • La rete wireless potrebbe essere disturbata da altre reti a 2.4 GHz (es: HotSpots)?
ZigBee Alliance ha esaminato tale questione in passato, affermando che anche in presenza di una sorprendente quantità di interferenze, i dispositivi ZigBee continuano a comunicare in modo efficace. La maggior parte di queste indagini, sono pubblicate, sul sito zigbee.org. Sulla base delle nostre prove di campo abbiamo sperimentato un calo della velocità di trasmissione dati, ma anche in scenari peggiori, il baud rate è nettamente superiore ad una comunicazione su linee elettriche senza interferenze.
  • Quali lampade e ballast possono essere pilotate dal sistema?
Possono essere pilotati tutti i prodotti TCI delle serie: LED PS JOLLY dimmerabili (JOLLY, JOLLY HV, JOLLY MD PUSH, JOLLY SLIM, MAXI JOLLY, ecc.) e Ballast (Ballast per Power-Reduction per lampade HS e per lampade HM, ecc).
  • WiLamp funziona anche con lampioni alimentati da pannelli fotovoltaici?
WiLamp funziona su tutti i tipi di lampioni purchè siano alimentati
  • La comunicazione wireless è sicura? Può essere facilmente attaccata da hackers?
WiLamp utilizza meccanismi di cifratura standard quali la crittografia a 128 bit AES. La trasmissione dei dati completa è crittografata e protetta; ZigBee pone un forte accento sui meccanismi di sicurezza wireless per impedire manomissioni e intercettazioni, e per garantire alta affidabilità e disponibilità. ZigBee prevede quattro servizi di base di sicurezza: l'autenticazione, l'integrità del messaggio, la riservatezza del messaggio, e la protezione replay.
Un attacco con messaggi di replay consiste nel riprodurre un messaggio legittimo tra due dispositivi autorizzati. ZigBee previene gli attacchi di replay usando un meccanismo contatore. In sostanza, i dispositivi ZigBee mantengono un conteggio dei messaggi in arrivo e in uscita, e azzerarno i contatori solo quando una nuova chiave di sicurezza viene creata. Se una persona od un dispositivo tenta di riprodurre un vecchio messaggio, siccome i contatori sono stati incrementati, il messaggio sarà marchiato come "rifiutato".
I contatori sono dimensionati affinché, anche comunicando una volta al secondo, non si supererà il limite del contatore se non dopo più di un secolo.